Artrite e artrosi: qual è la differenza tra queste malattie articolari?

Le persone che incontrano per la prima volta malattie articolari spesso chiedono: artrite e artrosi: qual è la differenza. Queste patologie hanno nomi e sintomi simili, quindi sono spesso confuse. Quando si auto-medica, questa confusione può avere conseguenze negative, poiché ciò che aiuta con l'artrosi può danneggiare l'artrite.

Entrambe queste malattie sono gravi e portano a disabilità, pertanto le malattie articolari dovrebbero essere trattate da un medico specialista.

Qual è la natura di queste malattie?

La differenza tra artrosi e artrite è chiara dai loro nomi. Il suffisso "it" nel nome della malattia indica la natura infiammatoria della malattia e "oz" indica la presenza di alterazioni patologiche nei tessuti.

Di conseguenza, l'artrite è un'infiammazione dei tessuti articolari, che può essere causata da vari motivi. E l'artrosi è un cambiamento degenerativo della cartilagine articolare che si sviluppa dopo un infortunio o dall'azione dei fattori dell'età. Diamo uno sguardo più da vicino a cosa sono l'artrite e l'artrosi.

Artrosi: che cos'è?

cause di artrosi delle articolazioni

Le superfici articolate delle ossa sono ricoperte da cartilagine liscia e sono costantemente lubrificate con liquido sinoviale per un facile scorrimento. L'artrosi è caratterizzata da processi patologici che portano al fatto che la superficie della cartilagine perde la sua levigatezza, si ulcera e diventa più sottile.

Per questo motivo, quando si sfregano le superfici cartilaginee di accoppiamento, si graffiano a vicenda, di conseguenza, i processi degenerativi sono aggravati fino a quando la cartilagine non viene completamente distrutta. Le crescite compaiono lungo i bordi dell'osso - osteofiti, che impediscono la mobilità dell'articolazione.

Con il rilevamento tempestivo dell'artrosi, il processo di distruzione della cartilagine può essere rallentato per decenni, utilizzando metodi moderni di trattamento e prevenzione. Ma, di regola, alla fine l'artrosi porta alla completa distruzione della cartilagine e all'immobilizzazione dell'articolazione colpita.

L'unico modo per ripristinare la funzionalità perduta è un intervento chirurgico per sostituire l'articolazione con un'endoprotesi artificiale.

Artrite: che cos'è?

L'artrite è un'infiammazione delle articolazioni. È noto che il processo infiammatorio non è altro che la lotta delle cellule del sangue immunitario (leucociti) con formazioni estranee nel corpo. Molto spesso, le cellule immunitarie prendono le braccia contro un'infezione che è entrata nel corpo.

Nel sito di questa lotta, si verifica un'infiammazione, caratterizzata da arrossamento, aumento della temperatura locale, dolore e gonfiore. I leucociti morti durante la protezione del corpo non sono altro che pus, spesso formato durante il processo di infiammazione.

L'artrite può avere origini diverse. A volte si verifica quando un'infezione entra nella cavità articolare. Questi tipi di artrite rispondono bene al trattamento antibiotico e spesso scompaiono senza conseguenze.

cos'è l'artrite delle articolazioni

Altri tipi di questa malattia rispondono meno al trattamento e di solito portano alla disabilità. In particolare, questa è l'artrite reumatoide, una malattia autoimmune in cui le cellule immunitarie perdono il loro orientamento e iniziano a combattere contro i tessuti del proprio corpo.

L'artrite gottosa si manifesta negli anziani a causa di disordini metabolici e deposizione di sale nelle articolazioni.

È nota l'artrite psoriasica, che si verifica in circa il 10% dei pazienti con psoriasi, così come molti altri tipi di questa pericolosa malattia.

Esiste una relazione tra queste malattie?

Analizzando la differenza tra artrite e artrosi, non si può non ricordare che queste malattie spesso si accompagnano a vicenda. Quindi, ad esempio, nell'artrite reumatoide, i tessuti articolari subiscono cambiamenti degenerativi caratteristici dell'artrosi. Nel tempo, le articolazioni colpite dall'artrite reumatoide si deformano e perdono la loro funzione, come nell'artrosi.

Lo stesso si può dire dell'artrite gottosa. Cristalli taglienti di sali depositati nella cartilagine articolare, da un lato, provocano la loro infiammazione e, dall'altro, graffiano le superfici del tessuto cartilagineo, provocandone l'abrasione e la degenerazione graduale, caratteristica dell'artrosi.

Come puoi vedere, le forme croniche di artrite influenzano negativamente le condizioni della cartilagine articolare e, nel tempo, portano alla progressione dei processi caratteristici dell'artrosi: deformità e perdita della funzione articolare.

Questa regola funziona anche nell'altro modo. Il decorso dell'artrosi è raramente completo senza artrite concomitante. Quando le superfici della cartilagine articolare, che vengono distrutte a causa di processi degenerativi, si sfregano l'una contro l'altra, compaiono microtraumi e pezzi di cartilagine possono staccarsi. Ciò provoca infiammazione e sappiamo già che l'infiammazione delle articolazioni è l'artrite.

Pertanto, l'artrosi procede con esacerbazioni periodiche, che sono spesso accompagnate da artrite associata.

Poiché i due sono così interconnessi, a volte è difficile capire: artrite e artrosi: qual è la differenza. Per decidere, è necessario guardare alla causa principale della malattia, a ciò che ha avviato il processo patologico. Se i cambiamenti degenerativi nella cartilagine sono diventati l'impulso per la malattia, allora questa è l'artrosi e se la causa è l'infiammazione causata da infezioni, problemi con i livelli ormonali, l'immunità o il metabolismo, allora questa è l'artrite.

Quali sono le cause di queste patologie?

le principali differenze tra artrite e artrosi

L'artrosi è un'alterazione degenerativa-distrofica della cartilagine che si sviluppa per i motivi:

  • Nutrizione tissutale insufficiente;
  • Traumatico.

La mancanza di nutrizione si verifica, di regola, a causa di cambiamenti nel corpo legati all'età. Pertanto, l'artrosi compare spesso nelle persone di età superiore ai 50-60 anni. A questa età, la rigenerazione dei tessuti rallenta, compaiono disturbi metabolici, che per molti portano a problemi alle articolazioni.

L'artrosi traumatica può svilupparsi in giovane età. È causato da difetti congeniti e acquisiti nella cartilagine articolare, che feriscono la superficie della cartilagine di accoppiamento, provocandone l'ulteriore distruzione.

Le cause principali dell'artrosi traumatica possono essere:

  1. Difetti congeniti della cartilagine articolare;
  2. Lesioni ricevute;
  3. Chirurgia articolare;
  4. Grande sovrappeso.

L'artrite, a differenza dell'artrosi, ad eccezione della gotta, è più comune nei giovani. I suoi motivi sono:

  • Predisposizione genetica a malattie autoimmuni e sistemiche;
  • Infezioni;
  • Disturbi ormonali.

Quali sono le somiglianze e le differenze tra i sintomi?

L'artrosi è caratterizzata da un inizio graduale e lento dei sintomi. Lo stadio iniziale della malattia può durare anni senza mostrarsi. Potresti sentire uno scricchiolio alle articolazioni, dolore che si manifesta periodicamente con un carico superiore al solito.

Molto spesso, viene consultato un medico quando la malattia ha già raggiunto lo stadio II. Sintomi tipici dell'artrosi:

  • Dolore articolare sotto sforzo, che allevia a riposo;
  • Clic quando si sposta il giunto problematico;
  • Rigidità mattutina, quando dopo il risveglio per la normale funzione articolare è necessario "svilupparla";
  • somiglianza dei sintomi di artrite e artrosi
  • Le articolazioni delle mani, dei piedi, della colonna vertebrale, del ginocchio e dell'anca sono più spesso colpite dall'artrosi; meno spesso - spalla e caviglia;
  • La comparsa di dolore a riposo, i dolori notturni testimoniano l'artrite associata - infiammazione dovuta al costante microtrauma della cartilagine;
  • Nelle fasi successive, si aggiunge una progressiva diminuzione del range di movimento, fino alla completa immobilizzazione dell'articolazione o, al contrario, alla comparsa di "scioltezza", mobilità innaturale.

A differenza dell'artrosi, l'artrite inizia con sintomi pronunciati caratteristici dei processi infiammatori:

  1. Forte dolore all'articolazione, che non si attenua nemmeno a riposo, si avvertono pulsazioni, contrazioni;
  2. Dolori notturni che impediscono il sonno;
  3. Rossore, gonfiore nella zona interessata;
  4. Alta temperatura nel sito dell'infiammazione, spesso un aumento della temperatura di tutto il corpo;
  5. Le piccole articolazioni sono più suscettibili all'artrite: polsi, dita, a volte caviglie, ginocchia;
  6. Diverse articolazioni sono spesso colpite contemporaneamente (poliartrite);
  7. L'artrite diventa spesso una complicazione di malattie causate da infezioni batteriche e virali.

Il resto dei sintomi dell'artrite differisce a seconda del suo tipo, che sono molti. Molti tipi di artrite sono malattie gravi che colpiscono altri sistemi del corpo oltre alle articolazioni.

Diagnostica

Per un medico, la differenza tra artrite e artrosi è evidente dal quadro clinico. Spesso, per diagnosticare l'artrosi e stabilirne lo stadio, è sufficiente eseguire una radiografia dell'articolazione problematica in due proiezioni. L'immagine mostrerà la dimensione del divario articolare, la presenza o l'assenza di escrescenze ossee - osteofiti, il grado di deformazione ossea.

come distinguere l'artrite dall'artrosi

La diagnosi di artrite richiede ulteriori ricerche, perché per un trattamento efficace è necessario stabilire il tipo di patologia: se esiste una malattia sistemica, se l'infiammazione è causata da un'infezione o esacerbazione dell'artrosi.

Per stabilire una diagnosi accurata, è possibile utilizzare metodi diagnostici moderni come ecografia, TC, risonanza magnetica, artroscopia e puntura delle articolazioni per studiare il liquido sinoviale. Un esame del sangue per i test reumatici è di grande importanza nella diagnosi dell'artrite.

Somiglianze e differenze terapeutiche

Il trattamento per l'artrite e l'artrosi presenta più differenze che somiglianze. In effetti, l'unica cosa che li accomuna è l'uso di farmaci antinfiammatori non steroidei (FANS) per alleviare il dolore e l'infiammazione. A seconda della diagnosi e delle condizioni del paziente, questi farmaci possono essere utilizzati per applicazione topica, per via orale o sotto forma di iniezioni, anche nella cavità articolare.

In caso di inefficacia del trattamento con FANS, vengono utilizzati farmaci ormonali - corticosteroidi, che hanno forti effetti collaterali, quindi vengono prescritti solo in casi estremi.

Altri trattamenti per l'artrite e l'artrosi sono diversi. Ogni tipo di artrite ha il proprio regime di trattamento, tenendo conto della natura della malattia. Nella terapia di ogni tipologia, oltre ai FANS, possono essere utilizzati antibiotici, farmaci ormonali, immunobiologici e molti altri agenti specifici, anche fisioterapici.

L'obiettivo principale del trattamento dell'artrite è alleviare l'infiammazione, curare le malattie concomitanti e garantire un lungo periodo di remissione. In caso di gravi danni alle articolazioni, sono indicate operazioni chirurgiche.

Nel trattamento dell'artrosi, il compito principale è rallentare il più possibile i processi patologici di distruzione della cartilagine articolare. Per questo, vengono utilizzati attivamente condroprotettori: farmaci che promuovono la rigenerazione della cartilagine articolare, nonché vitamine e minerali. Nella fase di remissione, ai pazienti vengono mostrate procedure fisioterapiche, esercizi di fisioterapia.

prevenzione dello sviluppo di artrite e artrosi

Grande importanza viene attribuita alle misure preventive:

  • Normalizzazione del peso;
  • Una corretta alimentazione nutriente;
  • Abbandonare le cattive abitudini;
  • Rifiuto di sovraccaricare le articolazioni malate;
  • Attività fisica fattibile.

Quando si raggiungono stadi gravi di artrosi a causa dell'immobilità articolare o viceversa - mobilità innaturale, la funzionalità degli arti può essere persa. In questi casi, un'operazione per sostituire l'articolazione danneggiata con un'endoprotesi aiuterà il paziente a tornare alla piena vita.

Sfortunatamente, non esistono ancora agenti terapeutici in grado di ripristinare le articolazioni distrutte da artrosi e artrite. È solo possibile allungare questo processo patologico il più possibile nel tempo e, dopo che l'articolazione fallisce, ricorrere all'intervento chirurgico. Pertanto, è molto importante non ritardare la visita dal medico, avendo notato i primi segni di queste malattie.

Come puoi vedere, la differenza tra artrite e artrosi determina le differenze nel loro trattamento. La terapia dell'artrite si concentra sull'eliminazione del processo infiammatorio e sul trattamento delle malattie concomitanti, mentre nel trattamento dell'artrosi vengono prima di tutto il sollievo dal dolore e le misure per prevenire un'ulteriore distruzione articolare.

In questo contesto, diventa chiaro come relazionarsi al riscaldamento delle articolazioni in queste malattie. Il riscaldamento dell'area problematica aiuta ad attivare la circolazione sanguigna nei tessuti vicini.

In caso di processi degenerativo-distrofici nel tessuto cartilagineo, il flusso sanguigno migliora l'apporto di ossigeno e nutrienti all'articolazione, accelera i processi metabolici. Questo aiuta a migliorare la rigenerazione dei tessuti articolari. Ciò significa che con l'artrosi, il riscaldamento delle articolazioni è benefico.

Gli assorbenti e gli impacchi riscaldanti per l'artrite hanno un effetto completamente diverso. Nell'area del processo infiammatorio, la temperatura è già aumentata. Il riscaldamento aggrava solo il processo infiammatorio e promuove la diffusione dell'infezione al di fuori dell'articolazione. Pertanto, in caso di artrite, è severamente vietato riscaldare le articolazioni malate con cuscinetti riscaldanti, impacchi e bagni.

Conclusione

Molte persone si chiedono cosa sia la peggiore artrite o artrosi. Questa domanda può sembrare strana, perché è impossibile scegliere una malattia più lieve per te stesso. Entrambe le malattie sono associate a forti dolori, limitazioni nell'attività motoria. L'artrosi e molti tipi di artrite sono invalidanti.

Ma se solo le articolazioni sono colpite dall'artrosi, allora, ad esempio, con l'artrite reumatoide, non solo le articolazioni soffrono, ma praticamente tutti i sistemi del corpo: cardiovascolare, nervoso, respiratorio, reni, pelle, emopoiesi, organi della vista.

Per ognuna di queste patologie è importante riconoscerle nelle fasi iniziali e iniziare il trattamento il prima possibile in modo da rallentare la progressione di queste patologie, mentre il danno che provocano alle articolazioni non è eccessivo.

04.10.2020